Via delle Repubbliche Marinare, 495 - 80146 Napoli

+39 333 19 47 001

Hai lavato bene i denti? 5 consigli per scoprirlo

Lavare bene i denti è importante. Devi sapere che lavarli male corrisponde a non lavarli affatto. Prenditi il tuo tempo e spazzola con movimenti delicati per rimuovere la placca. La placca non rimossa può indurirsi, portando all’accumulo di tartaro ed alla gengivite.

Ecco 5 consigli per scoprire se ti sei lavato bene i denti.

1. Test della lingua

Passa la lingua sulla superficie dei tuoi denti, sia davanti che dietro. Se ti sembrano lisci hai fatto un buon lavoro. Se senti alcune zone ancora ruvide, devi continuare a spazzolare.

2. Test dello scovolino

lavare bene i denti scovolino

Inserisci uno scovolino interdentale della giusta misura tra i tuoi denti per controllare se sono rimasti residui di cibo.

3. Test dell’orologio

Tieni d’occhio il tempo. Devi spazzolare i denti per almeno 2 minuti, facendo attenzione a pulire tutta la superficie del dente, anche la zona interna. Puoi suddividere la bocca nei seguenti quadranti: l’area in alto a sinistra, l’area in alto a destra, l’area in basso a sinistra e l’area in basso a destra. Se ti fermi per 30 secondi in ogni quadrante, la tua pulizia durerà esattamente 2 minuti.

4. Test della gengiva

Quando l’igiene orale è corretta le gengive sono rosee e soprattutto, non sanguinano. L’unico motivo per cui una gengiva sana può sanguinare è uno spazzolamento aggressivo. Se quando lavi i denti le tue gengive sanguinano, anche solo occasionalmente, è opportuno fare un controllo.

5. Test con le compresse rivelatrici di placca

Le compresse rivelatrici di placca sono delle pastiglie che contengono dei coloranti, solitamente rossi, viola o blu, in grado di aderire solo alla placca batterica e non ai denti puliti.
Come funzionano? Vanno utilizzate dopo aver pulito i denti. Quindi masticare una delle compresse per 30 secondi e sciacquare la bocca. A questo punto il colore rimarrà aderente solo alla placca dentale incollata ai denti ancora sporchi.
Potrai quindi fare un’ispezione delle zone con placca colorata che devono essere ripulite. Dopo alcune osservazioni con queste compresse rivelatrici di placca (in genere bastano 5 o 6 volte) scoprirai che le zone non pulite sono sempre le stesse e coincidono con aree della superficie dentale che, per questioni di manualità, si ha più difficoltà a pulire. Conoscendole, senza più usare le compresse, saprai dove andare ad insistere con lo spazzolamento.

Seguici sui nostri canali social istagram icona facebook

Il tuo dentista a Napoli, a due passi da San Giorgio a Cremano

Scopri come migliorare la tua igiene orale quotidiana
Scopri di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *