Cookie Policy

Via delle Repubbliche Marinare, 495 - 80146 Napoli

+39 333 19 47 001

Orario di Apertura

Lunedì: 9:00 – 13:00 / 15:00 – 19:00
Martedì: CHIUSO
Mercoledì: 9:00 – 17.30
Giovedì: 12:00 – 19:30
Venerdì: 09:00 – 15:00
Sabato e Domenica: CHIUSO

Appuntamenti

Il tuo sorriso perfetto è a portata di click!

Protesi fissa a carico immediato, caratteristiche

Quali sono le caratteristiche di una protesi fissa a carico immediato? Forse hai sentito parlare di questa recente e innovativa tecnica chirurgica per ridarti un sorriso smagliante e funzionale e ti chiedi se faccia al caso tuo. Vogliamo dirti subito che si tratta di una procedura divenuta molto popolare dato che il ripristino della funzione masticatoria viene raggiunta in sole 24 ore.

Come funziona il carico immediato, quanto dura e quali sono i costi? Adesso te ne parleremo, illustrandoti anche i pro e i contro e cosa fare quando si ha poco osso per un impianto.

Come funziona il carico immediato?

Il carico immediato sostanzialmente prevede che tramite un’unica seduta si possa sostituire uno più denti tramite l’inserimento di un impianto e protesi. Si tratta di viti artificiali che vengono impiantate nell’osso e poi a queste viene fissata una protesi che può essere sia fissa che mobile. Prima di procedere con questa tecnica, deve essere necessariamente valutata la condizione della struttura ossea del paziente come delle gengive.

Quanto costa un impianto dentale a carico immediato?

I costi per l’impianto dentale a carico immediato variano a seconda di numerosi fattori come la complessità del caso, le tariffe dello studio dentistico, la tipologia di materiali utilizzati.

Quanto dura un impianto a carico immediato?

Un impianto a carico immediato dura in media 10-15 anni, anche se molto dipende dallo stile di vita del paziente e dalle sue abitudini in quanto a igiene orale. Un paziente molto giovane probabilmente dovrà sostituirlo con il tempo, differentemente da un paziente in là con gli anni. Ovviamente, in quanto a durata il discorso è diverso se ci troviamo davanti a un caso di fallimento ed errori in fase di intervento di implantologia.

Quando si può fare il carico immediato?

I requisiti per sottoporsi a questo tipo di impianto riguardano principalmente la presenza di una sufficiente quantità ossea per poterlo inserire e offrire stabilità. Anche le gengive aderenti devono essere presenti nella giusta quantità. In passato, la scarsa base ossea era un grande problema che limitava l’implantologia dentale ma attualmente esistono molte alternative valide.

Presenza di poco osso: come intervenire

L’odontoiatria ha beneficiato di numerose innovazioni tecnologiche che permettono di migliorare la condizione ossea del paziente. Parliamo degli impianti pterigoidei, zigomatici e quelli transinusali che permettono di sfruttare la parete mascellare e altre ossa facciali per applicare l’impianto. Solitamente sono pazienti con grave parodontite, piorrea o portatori da lungo tempo di protesi mobili che hanno consumato l’osso ad avvalersi di queste tecniche.

Impianto dentale a carico immediato pro e contro

Concentriamoci ora sui pro e contro di una protesi fissa a carico immediato. Tra i primi vantaggi che ti indichiamo la funzionalità e la praticità stessa dell’impianto. Infatti, il paziente può svolgere tranquillamente tutte le sue attività e masticare senza alcun problema.

Controindicazioni

Le principali controindicazioni, come accennavamo prima, riguardano una scarsa qualità dell’osso che impedisce di procedere immediatamente con l’implantologia. Ma questo non significa che il paziente debba rinunciarvi. Infatti, l’implantologo interverrà con la rigenerazione ossea e poi procederà con l’intervento.

Implantologia a carico immediato dolore

Vogliamo subito rassicurarti del fatto che l’implantologia a carico immediato è assolutamente indolore, questo perché si procede con anestesia locale. Pian piano che passa l’effetto dell’anestesia si comincia a sentire un leggero fastidio intensificarsi e che continuerà per pochi giorni. Ad ogni modo, a fine intervento viene somministrata una dose di antidolorifico.

A fine intervento non risultano né gonfiore né ematomi ed il rischio di rigetto è pressoché inesistente.

Qual è la percentuale di successo dell’intervento di protesi fissa a carico immediato? Secondo recenti stime è pari al 97% ma si avvicina al 100% in cliniche specializzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Chiama Ora